Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.
Chiudi

RIMUOVI

Tutte le novitÓ

25 giugno 2017


Menu di navigazione rapido


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]


[ inizio pagina ]

Contenuto Principale della pagina

01.06.2017

Diritto annuale: per l'anno 2017 sono confermati importi e modalitÓ di calcolo applicati nel 2016

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato con decreto del 22 maggio 2017  registrato  alla Corte dei Conti in data 13 giugno 2017 (in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale) per il triennio 2017-2018-2019, l'incremento del 20% degli importi dovuti a titolo di diritto annuale alla Camera di Commercio di Como, come da deliberazione del Consiglio camerale n. 3/2017, per il finanziamento delle progettualità “Punti Impresa Digitale”, “Servizi di Orientamento al Lavoro e alle Professioni” e “Turismo e Attrattività”.

Le  Camere di Commercio che hanno deliberato analoghi incrementi del diritto annuale per il triennio 2017-2018-2019 sono indicate nell’elenco allegato .   


Pertanto per il calcolo dell’importo dovuto per l’anno 2017, l'effetto combinato della riduzione del 50% rispetto al diritto annuale 2014 (già prevista dall’articolo 28 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90) e della maggiorazione del 20% comporta un generale allineamento degli importi e delle modalità di calcolo a quelli applicati nel 2016 con, in definitiva, una riduzione del 40% rispetto al 2014.
  
Nelle more della conclusione dell'iter legislativo , le imprese che intendono già effettuare il pagamento, considerata  la prossima scadenza del 30 giugno 2017,   possono:

  • pagare in un’unica soluzione applicando importi e modalità di calcolo 2016 (scelta consigliata)
  • applicare la riduzione del 50% rispetto al 2014 e conguagliare la differenza in occasione del pagamento del secondo acconto delle imposte sui redditi.

  
Per il calcolo on line dell’importo dovuto consultare il sito tematico http://dirittoannuale.camcom.it oppure utilizzare il foglio di calcolo


[ inizio pagina ]

Valid XHTML 1.0 Strict Valid CSS!